Biolaghi e biopiscine balneabili

Il biolago è un bacino ornamentale e balneabile d'acqua dolce, integrato perfettamente con l'ecosistema circostante.
Con il termine biolago si intendono specchi d'acqua artificiali in cui la depurazione non avviene con sistemi artificiali e tradizionali di trattamento delle acque, ma attraverso l'impiego di elementi naturali, principalmente piante e substrati, in grado di rendere le acque balneabili.
Tale tipo di depurazione, anche detta fitodepurazione, evita l'utilizzo di preparati chimici come il cloro e, di conseguenza, evita lo sversamento di tali sostanze inquinanti nei sistemi fognari o nei terreni circostanti e rende il biolago idoneo anche a chi ha particolari ipersensibilità cutanee a queste sostanze chimiche.
La geomembrana Firestone, grazie alla sua atossicità, è particolarmente indicata per l'impermeabilizzazione di invasi destinati alla balneazione.
Le varie dimensioni dei teli, la possibilità di unirli e la loro flessibilità nell'installazione permettono di costruire da piccoli invasi in abitazioni private a laghi più grandi, come, ad esempio, la biopiscina pubblica di Roana.
La differenza tra biolago (o ecolago) e biopiscina (o piscina naturale) è solamente nell'aspetto: mentre il primo ha una forma irregolare ed è costruito con materiali più grezzi (per ricordare i laghetti di montagna), la seconda ha dei design più formali, come la piscina tradizionale, e finiture più simili alla piscina classica.
Entrambi sono però bacini artificiali con un sistema di purificazione completamente naturale e senza additivi chimici.

Biopiscina balneabile

Biolago balneabile

Biopiscina balneabile

Biolago balneabile

Biolago pubblico di Roana - cantiere

Biolago pubblico di Roana