Filtri per fosfati

Phospat - cartuccia per fosfati

I fosfati sono la più importante fonte di nutrimento per le alghe. Il valore di riferimento per non avere sviluppo di alghe lamentose è di 0,03 mg/litro di fosfati. Il minimo aumento può provocare la proliferazione delle alghe.
Le possibili fonti di fosfato sono molteplici: acqua di acquedotto, acqua di pozzo, bagnanti (valore PPP phosphate per person), pietre preziose, cibo per pesci, ...
I fosfati vengono incorporati nella biomassa algale, è quindi possibile che non siano rilevabili in acqua quando le alghe proliferano. Quando le alghe invece muoiono, i fosfati vengono rilasciati e ciò porta ad una nuova crescita di alghe.
È quindi possibile rimuovere il fosfato in modo sostenibile per vie naturali.

Phospat - cartuccia per fosfati

  Mod P1 Mod P3 Mod P10
Ingresso/uscita 1" 2" 2"
Perdita di carico m 6 4 4
Flusso necessario ca. 1 m3/h ca. 3 m3/h < 6 m3/h
P04 tot. rimosso per unità filtro 90 270 900
Volume lago <50 m3 <150 m3 <500 m3
Dimensioni mm ø 80 x 446 ø 140 x 446 ø 550 x 1450
- I modelli P1 e P3 sono filtri a cartuccia, il Mod P10 è un filtro in acciaio per laghi più grandi.
- Il filtro lega in maniera irreversibile i fosfati presenti in acqua. Rimozione in modo sostenibile dei fosfati.
- Pronto all’uso, di facile installazione.
- Contiene come media filtro: Vitropshere® e Phoslamine® (a base di terre rare).
- Brevettato.
- Adatto per biolaghi balneabili e ornamentali.
- Adatto anche per acquari e piscine disinfettate con ossigeno attivo.
Con l’uso dei filtri Phospat il contenuto di fosfati scende fin sotto il livello di 0,03 mg/litro.
Le alghe filamentose non hanno più sostanze nutritive, muoiono e non si riformano in seguito.

Scheda tecnica Phospat
Phospat 10: istruzioni di installazione